Antonella Ficorilli

Antonella Ficorilli

Mi occupo di questioni di bioetica in sanità dal punto di vista della riflessione morale da circa venti anni, da quando ho conseguito la Laurea in Filosofia all’Università Sapienza di Roma, poi un Dottorato in Bioetica all’Università di Bologna, e negli anni insegnato in Master universitari. Per un periodo mi sono occupata anche degli aspetti etici della comunicazione della scienza, per un incarico di ricerca all’Università di Torino. Da due anni lavoro come ricercatrice e consulente per l’associazione Consulta di Bioetica onlus ad un progetto sugli aspetti bioetici nella relazione tra medico/ricercatore e cittadino/paziente nel contesto della malattia cronica della sclerosi multipla, in collaborazione con il Centro Sclerosi Multipla dell’ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano (TO). È proprio all’interno di questo progetto che mi sono avvicinata al tema della medicina personalizzata e della ricerca sul DNA. Credo nell’importanza di acquisire da parte dei cittadini e cittadine una competenza bioetica, in modo da essere consapevoli e saper gestire le nuove scelte e responsabilità che si pongono oggi nell’assistenza sanitaria e nella sperimentazione clinica, come ad esempio il fornire un consenso o dissenso informato alle terapie o alla partecipazione ad una sperimentazione. Di conseguenza, credo nell’utilità di formare persone in bioetica e offrire loro strumenti utili per poter spendere questa competenza nel mondo del lavoro.

Daniela Barbucci

Daniela Barbucci

Nasco antropologa con una specializzazione nella gestione dei problemi connessi con l’integrazione lavorativa dei migranti, in particolare dei rifugiati e richiedenti asilo. Il mio interesse per le Risorse Umane nasce dal volontariato: sono infatti quasi quattro anni che in PRIME Italia Onlus lavoro come operatrice dell’orientamento per i rifugiati. Mi occupo in particolare della redazione di curricula, dei colloqui di selezione, di orientamento formativo e professionale, con l’obiettivo di aiutare i rifugiati a muoversi meglio fra i servizi offerti dal territorio nella ricerca attiva di lavoro e fra i corsi di formazione per migliorarne l’employability; si tratta di un’attività che comprende anche il contatto con le aree HR di piccole e grandi aziende. Con l’esperienza fatta in questi anni, ho potuto constatare quanto l’Antropologia possa dare alle Risorse Umane, in particolare alla formazione, ed al diversity management, in termini di analisi delle culture, delle potenzialità e dello sviluppo del capitale culturale, ed è su questi temi che collaboro con Sentiero Lavoro.

Giada Susca

Giada Susca

Barese di nascita, romana per adozione e per scelta, laureata in Scienze dell'Educazione, Master in Direzione del Personale, si occupa di “Gestione Umana delle Risorse" sin dal 2000, anno in cui ha iniziato la sua esperienza professionale in Hewlett Packard. Da sempre appassionata di tecnologia e social media, è dell'idea che una divisione HR "ripensata" possa davvero essere il punto di partenza per mettere in campo una strategia aziendale che sappia intercettare i bisogni, le passioni e i contributi delle persone - non in maniera ambigua - ma lavorando sul coinvolgimento, essendo propagatori di contenuti, esperti di marketing, ingaggiatori del personale, utilizzando la tecnologia come un mezzo che abbia come fine le persone. Attualmente Digital HR, esperta di Employer Branding e Corporate Organization, opera sul territorio nazionale in tutti i contesti che sappiano apprezzare l’innovazione e riconoscano la differenza tra svolgere un lavoro e farlo con passione e con il cuore "pulsante". Parole d'ordine: con, per, insieme. Immagine metaforica di riferimento: le umane risorse come un'orchestra. Hobbies: cantante e una runner convinta.

Monica Amore

Monica Amore

Laureata in filosofia, un master in bioetica, una certificazione di conoscenza della lingua inglese di Cambridge e una per insegnare italiano agli stranieri. Esperienza decennale in un' attività commerciale di beni di lusso, dove ho acquisito diverse competenze, tra cui, quelle relazionali con il cliente. In seguito, la ricerca di una identità professionale e la necessità di rimettermi in gioco nel mondo del lavoro, intraprendendo una delle nuove professioni del nostro tempo: la consulenza d'immagine. Collaborando con Sentiero Lavoro, vorrei portare la mia testimonianza che, in ambito lavorativo e professionale, si può ricominciare anche dopo i 40 anni, come io stessa tutt'ora sto facendo. Magari incoraggiando e avvicinando altre persone a questa bellissima professione o semplicemente condividendo qualche buon suggerimento su come porsi verso il mercato del lavoro in maniera efficace.

Roberta Zoppo

Roberta Zoppo

Grazie alla mia laurea in lingue e soggiorni all’estero in Germania e in Irlanda, ho potuto conoscere altre culture che mi hanno aperto a nuovi orizzonti di crescita e di confronto, nonché al miglioramento della lingua tedesca e inglese. Sono una persona dinamica, interessata alle dinamiche comunicative, con particolare orientamento alla comprensione reciproca e alla soddisfazione dei clienti. Mi prefiggo sempre degli obiettivi da raggiungere per migliorarmi come persona e come professionista attraverso il confronto e lo scambio di opinioni: per questo motivo mi piace lavorare in team. Il mio obiettivo professionale mi spinge a ricercare opportunità lavorative in ambienti multiculturali, dove mettere a frutto le mie competenze linguistiche e personali. Credo nell'importanza del dialogo, come mezzo per entrare in comunicazione con nuove culture, in una realtà sempre più cosmopolita, ma senza dimenticare le proprie radici, essenziali per guardare al futuro.

Silvia Capurso

Silvia Capurso

Mi occupo di mercato del lavoro, di orientamento professionale e di formazione manageriale da oltre 30 anni, fin da prima della laurea in Scienze Politiche, conseguita alla LUISS di Roma. Ho maturato un'esperienza manageriale in tali ambiti, lavorando - fino ai livelli dirigenziali - sia per aziende di consulenza ed enti di formazione leader in Italia sia, in qualità di libera professionista, come docente e consulente. L'aver vissuto per molti anni all'estero mi ha permesso di imparare e parlare inglese, francese, spagnolo e mi consente di avere un approccio alle relazioni professionali ed ai colloqui di orientamento aperto e multiculturale. Le altre tematiche di cui mi occupo oggi sono la comunicazione, le soft skills, l'organizzazione aziendale e la Lean, il time management, la creazione di impresa, il controllo di gestione, la motivazione, le tecniche di negoziazione e di vendita, il marketing, la gestione delle risorse umane. Credo che mettere a disposizione queste conoscenze a beneficio di tutti, attraverso la formazione e i colloqui motivazionali, presso SentieroLavoro sia non solo doveroso ma anche e soprattutto utile per costruire insieme un percorso di orientamento verso l'inserimento (o reinserimento) sul mercato del lavoro e verso l'aggiunta di un tassello in più alla propria soddisfazione lavorativa e serenità personale.

Tiziana Esecuzione

Tiziana Esecuzione

Scrivo, sono docente di economia aziendale e formatore aziendale, laurea in Economia e Commercio e vari master in mediazione e management dei beni culturali e di costruzione del proprio sé nei processi formativi. Ho vissuto all’estero e ho lavorato in varie città, in contesti aziendali e non, in quello assicurativo e in quello bancario, nella customer loyalty e nell’alta moda, in settori tecnici e commerciali, in sede universitaria e in quella museale, nell’organizzazione di eventi aziendali e nella progettazione della gestione del patrimonio culturale, ho dedicato molti anni alla vendita di libri antichi nella libreria antiquaria che ho fondato e gestito. I libri mi hanno accompagnato nella vita, nello studio, nel lavoro e nella scrittura come autrice del libro esperienziale Quattro giorni d'ombra, sulle potenzialità trasformative delle arti performative. Credo profondamente nelle capacità creative umane: l’immaginazione, la creatività e l’innovazione sono il valore aggiunto umano esprimibile da ciascuno.  Amo le persone, l’arte e la vita con tutte le sue fragilità e complessità. Credo soprattutto nella capacità di umana di risorgere e di riattivarsi, le ho sperimentate in prima persona in momenti difficili della mia vita. Quando ricevi tanto hai il bisogno di ricambiare ed è il motivo per il quale collaboro con Sentiero Lavoro.